Una Sardegna da scoprire e amare

Una Sardegna da scoprire e amare

di Giuseppe Cerasa

 

Ci sono dei personaggi che rappresentano la storia recente, o forse anche meno contemporanea, di luoghi, territori, ambizioni, speranze, declinati in varie tipologie. Gigi Riva per anni è stato, e per certi versi lo è ancora, uno dei simboli della Sardegna, uno dei volti che più di tanti altri hanno sintetizzato gli umori e le passioni di una comunità.

 

Ecco perché in questa nuova e ancora più coinvolgente edizione della Guida di Repubblica ai sapori e ai piaceri della Sardegna abbiamo affidato all’uomo-faro della nazionale di calcio di alcuni anni fa, il ruolo di testimonial di un viaggio tra le bellezze e i ricordi della sua isola d’incanto. E assieme a Riva abbiamo scelto altri personaggi, da Caterina Murino ad Elisabetta Canalis, che hanno accettato di accompagnarci in questo percorso alla ricerca del meglio non solo sulla frontiera delle eccellenze dell’enogastronomia.

 

E questo perché la nostra guida sempre più nel tempo ha assunto la dimensione di qualcosa di diverso di una elencazione seppur ragionata di indirizzi che a vario modo condizionano le scelte gourmet. Così, edizione dopo edizione, si è allargata a mondi ulteriori scegliendo, come nel caso della Sardegna, percorsi da fare a cavallo, a piedi, con i quad per poi lasciarsi trascinare tra le bellezze nascoste in acque meravigliose.

 

Ma c’è anche un Made in Sardegna che vale la pena conoscere per aprirsi ad un mondo che conduce alla scoperta della cosmesi, delle lavorazione delle maschere, dei gioielli, dei tessiti, dei costumi, dei coltelli, delle ceramiche e di altre perle dell’artigianato sardo. E che poi finisce per sconfinare sempre nel cuore della produzione dei formaggi, dei salumi, delle acque e di tutto quello che ha a che fare con il regno dell’enogastronomia e delle eccellenze dell’isola. Quindi, pagina dopo pagina, arriviamo alla nuova sezione che abbiamo introdotto dedicandola alle sagre, al folclore, alla musica, mettendo in fila manifestazioni come la Cavalcata sarda, la Santiglia, le Cortes Apertas, i Candelieri di Sassari, l’Ardia e legandole ad altri eventi dedicati al blues e al jazz.

 

Insomma ne è venuto fuori un mosaico davvero di eccezione che disegna una Sardegna a tutto tondo da scoprire sempre più e da amare follemente. Buona lettura.


acquista subito!