Abruzzo, il bello del nuovo la magia dell’antico

Abruzzo, il bello del nuovo la magia dell’antico

di Giuseppe Cerasa

C’è un modo diverso di vivere una vacanza, di assaporare le bellezze di un territorio, di entrare nella sua storia, di scoprire le bellezze di luoghi mai sufficientemente raccontanti nel loro intimo evolversi attraverso i decenni. La modalità è tutto ciò che si contrappone al fast, alla corsa, al mordi e fuggi, alla schiavitù delle lancette, alla dittatura delle agende. I canoni sono quelli che fanno riferimento ad un turismo consapevole, ragionato, volutamente senza confini predeterminati e per questo legato a scelte che hanno a che fare con la qualità piuttosto che con la quantità.

Ecco, una delle poche regioni che possono issare un vessillo come questo è l’Abruzzo che nella sua considerevole evoluzione verso scenari nuovi riesce a mantenere intatta la voglia di tuffarsi in un mondo più rassicurante, più congeniale a chi vuol fare un bagno di territorio e immortalare sequenze che appartengono alla memoria di un popolo.
Di questo la Guida che troverete quest’anno in edicola in libreria e sui supporti on line si fa ambasciatrice e si distende attraversando modalità di conoscenze inconsuete, cominciando dalla riscoperta degli antichi reticoli ferrosi segnati dai treni di una volta che rimessi in funzione assicurano un godimento inedito
di paesaggi, personaggi e storie. La stessa mission assolve la nuova sezione della Guida dedicata ai cammini a piedi, percorsi lenti per immagazzinare immagini e portare a casa scoperte e meraviglie mia viste.

Ma gli innesti di novità non si fermano qui. Abbiamo pensato di raccontare il rapporto che ha l’Abruzzo col mare offrendo un ventaglio di possibilità di luoghi da conoscere e frequentare per mangiare, dormire, comprare, vedere. E non volevamo che ci sfuggisse il sempre più gettonato fenomeno del cicloturismo,
altro strumento di percorrenza soffice di un territorio che vi riservera’ una serie infinite di sorprese come del resto la Guida di Repubblica che per un anno intero vi terrà compagnia nel viaggio nella scoperta del meglio dell’Abruzzo.

Vai alla pagina dedicata a Le Guide di Repubblica

acquista subito!