Una Puglia da amare e da scoprire

Una Puglia da amare e da scoprire

di Giuseppe Cerasa e Stefano Costantini

Eccoci al terzo appuntamento con la nostra Guida: molte new entry e tantissime curiosità legate al mondo dell’enogastronomia, sempre più centrale nell’economia di questa terra in cima a tutte le classifiche delle mete più ricercate al mondo. Se ci fosse bisogno di un’ulteriore prova dello stato di salute del food che ormai caratterizza la Puglia da un decennio, è il numero dei ristoranti che hanno deciso di varcare i confini e andare ad aprire succursali a Milano e a Roma. Grazie a una cucina ancora competitiva sui prezzi, unica nelle qualità delle materie prime che il mare e la terra regalano a chef sempre più ambiziosi e consapevoli dei propri mezzi. Una gara di talenti esaltata dal successo di una Regione che ha riscoperto la sua antica vocazione all’accoglienza. E il cibo, insieme al vino, sono gli elementi fondamentali di questa predisposizione ad accogliere gli “stranieri”. Le conferme dal Gargano, il recupero del Salento ma soprattutto l’ascesa forte della terra di Bari, dove si spazia dal pesce alla carne passando per latticini e verdure di incredibile varietà e qualità. Insomma una conferma di quanto notavamo nelle edizioni precedenti: una terra baciata dalla natura per quanto riguarda l’enogastronomia grazie a una varietà di prodotti e di profumi che sono un patrimonio inestimabile messo a frutto negli ultimi anni da una agguerrita squadra di chef. Come nelle due edizioni passate, troverete nella guida ciò che secondo noi di Repubblica rappresenta il meglio del “modello Puglia” per quanto riguarda la ristorazione, che si basa sulle creatività e l’innovazione. La narrazione delle proprie tradizioni declinata sulle tavole pugliesi racconta un passato di contaminazioni il cui prodotto finale è in ogni piatto. Come al solito, non ci sono solo i ristoranti. Spazio e rilievo è dedicato ai produttori delle materie prime con una selezione ragionata di produttori di vino e di olio. E poi le sezioni dedicate alle masserie e ai bed & breakfast. La guida offre una panoramica aggiornata sui negozi del gusto e dei prodotti di eccellenza. Non la classica guida, ma molto di più, nella formula ormai sperimentata da più di dieci anni dal Lazio all’Umbria, dalla Sicilia al Trentino. Da segnalare ancora la apprezzata serie di ricette che i 40 migliori chef pugliesi hanno scritto per darvi la possibilità di realizzarle in casa. E infine i suggerimenti dei personaggi pugliesi più famosi, dal cinema alla letteratura. Una guida senza vincitori né vinti, piuttosto un itinerario scelto dai nostri giornalisti che vogliono accompagnare voi lettori in un’avventura del gusto unica. E non è da tutti. Abbiamo voluto ripercorrere a ritroso i passaggi della memoria gastronomica pugliese e tirare fuori le antiche modalità di preparazione dei piatti con foto di corredo. Un modo per non far sparire una tradizione orale che si sussegue da famiglia in famiglia. E per finire abbiamo provato a fotografare tutte le eccellenze del territorio, dalla ceramica alle confezioni, per fissare una mappa del tessuto produttivo che può valere un viaggio e una sosta gastronomica.

acquista subito!

Iscriviti alla nostra newsletter

Rimani aggiornato sulle iniziative editoriali che puoi trovare in edicola con Repubblica e L'Espresso.


Servizio Clienti

199.78.72.78

Per chi chiama da telefono fisso


Per chi chiama da telefoni fissi o cellulari

0864256266