Friuli Venezia Giulia. Storie da amare

Friuli Venezia Giulia. Storie da amare

di Giuseppe Cerasa

Friuli Venezia Giulia, terra da amare, terra da conoscere, terra da non dimenticare. Confine non solo virtuale tra diverse storicità e diverse stratificazioni degli eventi, questa regione riesce a racchiudere in sè il meglio dell’Europa. Tante sono le tradizioni, tante le sopravvenienze, tante contaminazioni culturali e non solo. Ne viene fuori un mix che per una guida come la nostra è linfa essenziale per cercare di fare un buon prodotto, che possa attrarre gli interessi dei lettori, al di là di chi è abituato a leggere volumi che altro non sono che l’elencazione di nomi senz’anima. Le Guide di Repubblica arrivano per la prima volta in FVG con la convinzione di mettere insieme quegli elementi che in altre regioni d’Italia hanno garantito un successo che ormai va avanti da più di dieci anni. Ma qui è più facile che altrove fare le cose per bene. C’è la materia prima, ci sono le tradizioni familiari, c’è la costante ricerca di prodotti di eccellenza, c’è la capacità di saper coniugare prodotti e vocazioni che si intrecciano con lunghe storie del passato e che parlano linguaggi solo apparentemente differenti. Qui c’è un grande vino, qui si è capito che la grappa poteva competere con tutti i distillati su scala mondiale, qui c’è un intreccio di civiltà che affonda le proprie radici nella storia e restituisce ai sensi, ai colori, al palato, ma anche alla organizzazione dei pensieri e della vita, qualcosa di unico e irripetibile. La Guida di Repubblica, ve ne accorgerete leggendola, non è solo ristoranti, osterie, negozi del gusto, location per ricevimenti, percorsi montani, formaggi, prosciutti, caffè, ricette, vini, distillati, baite,  osmiza, ma è anche strumento per conoscere meglio il proprio territorio, per attraversarlo in bicicletta, per amare i paesaggi e le piste da sci, per fare i conti con la storia. Per questo ci è sembrato opportuno iniziare con un omaggio ad una terra che cento anni fa divenne il teatro di accadimenti mondiali che hanno segnato la storia dell’Italia e dell’Europa. I percorsi della Grande Guerra, di recente ricordati in tutta la regione e in Italia in occasione del centenario, ci permettono di inoltrarci in sentieri, cime, prati, scenari mozzafiato ognuno dei quali nasconde tesori legati al primo conflitto mondiale. L’abbiamo voluto fare per rendere omaggio ad una terra che tanto valore ha avuto e ha ancora nella storia d’Italia.

acquista subito!

Iscriviti alla nostra Newsletter

Rimani aggiornato sulle iniziative editoriali che puoi trovare in edicola con Repubblica e L'Espresso.


Servizio Clienti

199.78.72.78

Per chi chiama da telefono fisso


Per chi chiama da telefoni fissi o cellulari

0864256266